Vai alla home di Parks.it

Chiesa cimiteriale di San Pietro a Brusasco

Il fianco sud e l'abside della chiesa di S. Pietro a Brusasco
Il fianco sud e l'abside della chiesa di S. Pietro a Brusasco
La facciata di S. Pietro a Brusasco
La facciata di S. Pietro a Brusasco
Particolare della facciata di S. Pietro a Brusasco
Particolare della facciata di S. Pietro a Brusasco

Fra le più importanti opere romaniche in Piemonte

La chiesa di S. Pietro è la più antica di Brusasco ed è considerata una delle più importanti testimonianze del romanico in Piemonte. La chiesa attuale fu costruita intorno all'anno Mille su una preesistente struttura del V-VI secolo, parti della quale, inglobate nella chiesa attuale, sono ancora visibili. La chiesa di S. Pietro svolse le funzioni di parrocchiale fino al 1592. Dopo un periodo di abbandono, verso la fine del 1600 fu adibita a cappella del cimitero e in essa fu aggiunto un nuovo altare, dedicato a S. Michele.

Originariamente la chiesa fu concepita a due navate, ma gli straripamenti del Po ed i lunghi periodi di abbandono causarono il crollo della navata nord, per cui oggi la chiesa si presenta con una unica navata.

Nuovamente abbandonata durante il XIX sec., nel 1889 la chiesa fu qualificata come monumento nazionale ed in seguito sottoposta a cospicui interventi di restauro. Altri restauri, molto recenti, hanno interessato il tetto, gli infissi e gli affreschi.

Di particolare pregio è la parte absidale, dove la dicromia tipica del romanico di tipo astigiano ben si sposa con i loggiati e le monofore.
La chiesa di S. Pietro, con le sue decorazioni, i coronamenti, le monofore, gli archi ed i costoloni bicromi, riprodotti in tutta la zona, costituisce l'esempio di romanico astigiano più a settentrione.
Caratteristica di questo stile è la presenza di blocchi di pietra arenaria, materiale litoide costituito da sabbie cementate dai sali di calcio derivanti dalle conchiglie in essa disciolte.

Località: Brusasco (TO) Regione: Piemonte


share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po Torinese - p. iva 06398410016