Vai alla home di Parks.it

Il Parco del Po torinese nella Rete Natura 2000


Con la PDF DIRETTIVA 92/43/CEE rrelativa alla conservazione degli habitat naturali e seminaturali e della flora e della fauna selvatiche (c.d. "Direttiva Habitat"), il Consiglio dell'Unione Europea ha adottato un documento quadro di fondamentale importanza che stabilisce le misure per la costruzione della "Rete Natura 2000".

La Direttiva Habitat e la PDF Direttiva 2009/147/CE concernente la conservazione degli uccelli (c.d. "Direttiva Uccelli") costituiscono il cuore della politica comunitaria in materia di conservazione della biodiversità e sono la base legale su cui si fonda la "Rete Natura 2000".
Scopo della "Direttiva Habitat" è "salvaguardare la biodiversità mediante la conservazione degli habitat naturali, nonché della flora e della fauna selvatiche nel territorio europeo degli Stati membri al quale si applica il trattato" (art 2). Per il raggiungimento di questo obiettivo la Direttiva stabilisce misure volte ad assicurare il mantenimento o il ripristino, in uno stato di conservazione soddisfacente, degli habitat e delle specie di interesse comunitario elencati nei suoi allegati.

La Direttiva è costruita intorno a due pilastri: la rete ecologica Natura 2000, costituita da siti mirati alla conservazione di habitat e specie, elencati rispettivamente negli allegati I e II, e dal regime di tutela delle specie elencate negli allegati IV e V.

La Direttiva stabilisce norme per la gestione dei siti Natura 2000 e per la "valutazione d'incidenza" (art 6).
In Italia il recepimento della Direttiva è avvenuto nel 1997, mediante il PDF Regolamento emesso con D.P.R. n. 357 dell'8 settembre 1997 e modificato ed integrato dal PDF D.P.R. n. 120 del 12 marzo 2003.

La "Rete Natura 2000" è l'insieme dei siti individuati ai sensi della due Direttive Habitat ed Uccelli ovvero Siti di Importanza Comunitaria (S.I.C., individuati ai sensi della Direttiva Habitat) e Zone di protezione Speciale (Z.P.S., individuate ai sensi della Direttiva Uccelli).

Il territorio del Parco del Po Torinese ha al suo interno 11 siti, indicati nella tabella qui sotto e che costituiscono, nel loro insieme, la Rete Natura 2000 gestita dall'Ente Parco:

SIC/ZPS Codice Nome Formulario standard del sito
SIC IT1110016 Confluenza Po Maira PDF Scheda
SIC/ZPS IT1110024 Lanca di San Michele PDF Scheda
SIC/ZPS IT1110025 Po Morto di Carignano PDF Scheda
SIC/ZPS IT1110017 Lanca di Santa Marta (Confluenza Po-Banna) PDF Scheda
ZPS IT1110070 Meisino (confluenza Po-Stura) PDF Scheda
SIC IT1110002 Collina di Superga PDF Scheda
SIC/ZPS IT1110018 Confluenza Po-Orco-Malone PDF Scheda
SIC IT1110009 Bosco del Vaj e Bosc Grand PDF Scheda
SIC/ZPS IT1110019 Baraccone (Confluenza Po-Dora Baltea) PDF Scheda
SIC IT1110050 Mulino Vecchio PDF Scheda
SIC/ZPS IT1120013 Isolotto del Ritano PDF Scheda
Il Parco del Po torinese nella Rete Natura 2000
 
Il Parco del Po torinese nella Rete Natura 2000
 
Il Parco del Po torinese nella Rete Natura 2000
 
Il Parco del Po torinese nella Rete Natura 2000
 
Il Parco del Po torinese nella Rete Natura 2000
 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po Torinese - p. iva 06398410016