Vai alla home di Parks.it

L'Ippovia del Po - 1° Tratto: Racconigi - Moncalieri

A cavallo         Elevato interesse: flora Elevato interesse: bird watching Elevato interesse: fotografia 
  • Lunghezza: 41 km
  • Località attraversate: Racconigi, Carmagnola, Carignano, Villastellone, Moncalieri

Descrizione percorso da Racconigi a Moncalieri Vallere (direzione da sud a nord)

Partenza dal piazzale per i camper in prossimità del ponte sul fiume Maira a Racconigi. In fondo al piazzale a sinistra si imbocca un breve viale sterrato in direzione di alcuni condomini. Si procede dritto sulla via, si gira dopo poco a sinistra in vicolo Olivero e, dopo averlo percorso fino al fondo, si imbocca di fronte via Stramiano (indicazione Centro Cicogne LIPU).
Si percorre la via per circa 2 Km costeggiando il muro di cinta del Parco del Castello di Racconigi. Laddove il muro volta a destra, lo si segue su ampia sterrata. Dopo 400 metri si svolta a sinistra su sterrata all'altezza di una garitta di cemento. Si percorre la strada erbosa fra i campi per 2,5 km fino alle storiche Cascine di Migliabruna (a 700 metri dalla garitta si costeggia il Centro Cicogne, visitabile con una breve deviazione).
Si prosegue sempre dritto fino a una cappella affrescata. Quando la strada si divide a V, si prende il ramo di destra. Qui inizia una strada in ghiaia, lunga e rettilinea, che in circa 3 km arriva ad incrociare la provinciale Carmagnola - Casalgrasso in frazione Motta e Corno. Si attraversa la provinciale, per prendere la strada di fronte con indicazione cascina Gardeglio (via Ceretto), la quale, dopo circa 80 metri, ridiventa in ghiaia.
Raggiunto un bivio, 500 metri dopo aver superato l'ultima cascina, svoltare a destra e tenere la strada principale fino ad attraversare il torrente Meletta. Dopo circa 200 metri, svoltare a sinistra sulla strada provinciale Carmagnola - Casalgrasso. Dopo altri 200 metri svoltare a sinistra, percorrendo questa via per 100 metri. Quindi si svolta a destra per circa 100 metri, poi a sinistra, fino a incrociare una strada asfaltata. Qui svoltare a sinistra e, dopo circa 200 metri, girare a destra prima delle Cascine Basso. Proseguire su asfalto per circa 1 km, poi al primo incrocio girare a sinistra, per poi svoltare a destra su larga strada in ghiaia, che porta alla cava. Da qui proseguire fino al parcheggio del Parco Comunale Bosco del Gerbasso. Giunti alla bacheca esplicativa "Il greto", svoltare a destra su bella strada sterrata erbosa, che si snoda nel bosco. Circa 200 metri dopo una svolta a destra in leggera salita, imboccare una deviazione sulla sinistra. Sorpassare sulla destra Cascina Cocchi e mantenere sempre la strada principale, la quale, subito dopo essere passata sotto ad un traliccio, curva a destra.
Giunti sull'asfalto, svoltare a sinistra per 300 metri circa, attraversare la statale Carmagnola - Carignano e proseguire di fronte, sempre su strada asfaltata. Dopo circa 300 metri svoltare a destra in corrispondenza di un palo della luce su sterrata, che diventa asfaltata dopo circa 700 metri, nei pressi di alcune case e, poco dopo, incrocia un'altra strada asfaltata. Svoltando a sinistra si arriva a Case Pochettino, dove la strada diventa in ghiaia. Proseguire fino ad un ponticello, subito dopo il quale si svolta a sinistra su larga strada inghiaiata, la quale, dopo circa 100 metri, curva a destra e si inoltra nei campi. Subito prima di un breve tratto in leggera discesa, trascurare una deviazione a destra e proseguire in direzione di un gruppo di case. 100 metri dopo aver lasciato Cascina San Carlo sulla sinistra, la strada principale curva a destra e giunge a T su larga strada in ghiaia. Svoltare a sinistra e al successivo incrocio a T, sempre su larga strada in ghiaia, svoltare a destra.
Proseguire fino alla statale Villastellone - Carignano, attraversare e proseguire di fronte su asfaltata, che dopo 1 km, in corrispondenza dell'ingresso di una cava, diventa di ghiaia. Costeggiare la recinzione della cava e, quando la recinzione finisce, svoltare a destra e subito dopo proseguire dritto lungo la recinzione in cemento di una casa. Raggiunta in breve una strada asfaltata, svoltare a sinistra (cartello "La Gorra"). Dopo 500 metri, superata la torre, svoltare nuovamente a sinistra su strada sterrata, con cartello che indica Cascina Tetti Garello. Seguire la strada principale, che all'altezza di una floricoltura svolta a sinistra e giunge a T su strada di ghiaia di fronte al cancello di una cava. Svoltare a destra lungo la recinzione e proseguire per un lungo tratto fino ad incrociare l'asfalto. Svoltare a sinistra verso Tetti Sapini, passare il cavalcavia sull'autostrada e svoltare a sinistra per un breve tratto sulla strada regionale.
Appena passato il ponte, svoltare a sinistra su strada sterrata, che inizialmente costeggia il torrente e poi se ne allontana curvando a destra e tornando ad attraversare la statale. Proseguire di fronte sempre su strada sterrata e in breve ritornare sulla statale per superare un altro ponte, appena dopo il quale, in corrispondenza del cartello Bauducchi, si svolta a sinistra su strada asfaltata che sovrappassa l'autostrada.
Raggiunte alcune case, inizia l'argine in ghiaia, su cui si segue per un lungo tratto. Scendere dall'argine, seguendo sempre una larga strada in ghiaia, che si allontana curvando a destra ad angolo retto accanto ad un traliccio verde. Raggiunta una strada asfaltata parallela all'autostrada, svoltare a sinistra; proseguire sempre paralleli all'autostrada su larga strada inghiaiata.
Sottopassata l'autostrada, ricomincia l'asfalto in vista di Moncalieri. Sottopassata la ferrovia, si arriva ad un semaforo. Qui svoltare a sinistra (corso Savona), fino a percorrere un tratto di viale. Quindi svoltare a destra in via Alta Italia e ancora a sinistra in via Cavour, fino a raggiungere e oltrepassare il ponte sul fiume Po.
Pochi metri dopo il ponte sul Po, svoltare a destra su una sterrata che, costeggiando il Po, entra nel Parco delle Vallere.


Descrizione percorso da Moncalieri Vallere a Racconigi (direzione da nord a sud)

Partendo dal Parco Le Vallere (Comune di Moncalieri), si costeggia il fiume Po in direzione di Moncalieri centro storico, fino a risalire sulla strada per Torino (corso Trieste) nei pressi del ponte sul Po. Attraversare la strada e dirigersi verso Borgo Mercato. Giunti sotto la autostrada sopraelevata, seguire la pista ciclabile che si immette sul ponte nuovo per attraversare il fiume Po.
Dopo la piazza della stazione proseguire sempre diritto sulla strada in direzione di Villastellone (corso Savona) e, dopo circa 300 metri, svoltare a destra (freccia che indica "Tiro a Segno"). Proseguire verso il sottopasso della ferrovia, oltrepassato il quale la strada piega a sinistra proseguire dritto e oltrepassare il sottopasso della tangenziale. Procedere dritto e dopo il ponte girare a sinistra costeggiare il lago fino alla sbarra, quindi svoltare nuovamente a sinistra. Seguire la tangenziale su strada asfaltata, infine girare a destra su strada sterrata. Seguire la strada principale fino a salire sull'argine, proseguire dritto, passando sotto l'autostrada.
Oltrepassare una cascina e procedere dritto su strada asfaltata, poi attraversare sul cavalcavia l'autostrada, fino a raggiungere la statale.Girare a destra e proseguire per 200 metri, poi a sinistra su strada sterrata. Riattraversare la statale e procedere su strada sterrata fino a raggiungere nuovamente la statale. Percorrerla a destra per 200 metri, svoltare a destra su asfalto in direzione di Tetti Sapini.
Oltrepassare la frazione di Tetti Sapini e, dopo la prima cascina nei pressi di una curva, svoltare a destra su strada in ghiaia. Prima della cava svoltare a sinistra, costeggiare il lago e alla sommità svoltare a sinistra. Alla cascina procedere sulla strada principale fino a raggiungere l'asfalto in frazione La Gorra. Girare a destra e procedere dritto su asfalto in direzione della statale. Dopo 300 metri girare a destra su strada in ghiaia, all'altezza del cartello Tetti Fusone.
Giunti alla recinzione della cava, girare a sinistra, sempre su strada in ghiaia, poi su strada asfaltata fino alla (ex) strada statale. Attraversare la strada statale e proseguire dritto sulla strada principale. Al primo bivio a sinistra procedere fino a raggiungere un casotto, quindi svoltare a destra. Mantenere la strada principale fino a raggiungere una cascina, svoltare a sinistra e continuare sulla strada la principale fino a raggiungere una larga strada in ghiaia, da percorrere verso destra fino a Pochettino.
Proseguire su asfalto fino a Molinasso. Dopo la prima casa, svoltare a destra e proseguire su strada asfaltata, che diventa poi in ghiaia. All'incrocio con una strada asfaltata, girare a sinistra e proseguire fino a raggiungere la strada statale. Attraversare la strada statale e, alla seconda strada sterrata che si incrocia, girare a destra, proseguendo in direzione della cava. All'incrocio in vista della cava girare a destra ad angolo retto e proseguire dritto, scendendo fino alla riva del fiume, per poi girare a sinistra.
Si entra quindi nel Parco del Gerbasso (qui possibilità di scendere al Po, dove si trova fondale ghiaioso e acqua poco profonda). Arrivati al parcheggio, si sale a sinistra su strada in ghiaia, che diventa asfaltata dopo la cava. Al bivio girare a sinistra e poi a sinistra su strada asfaltata. Proseguire fino al cartello via Tori. Girare a destra fino a via Vescovo Sola, girare a destra e poi, al pilone votivo, a sinistra (via Santo Stefano).
Raggiungere la strada statale in località San Bernardo e proseguire a destra per 200 metri; quindi scendere su strada in ghiaia, attraversare il canale e, proseguendo fino al quadrivio, svoltare a sinistra fino a raggiungere l'incrocio in località Motta. Attraversare la statale Carmagnola-Casalgrasso e proseguire diritto su una larga strada in ghiaia, che porta alle cascine Migliabruna Vecchia e Migliabruna Nuova. Superate queste cascine, proseguire fino alle mura di cinta del castello di Recconigi. Girare a destra e costeggiare le mura per tutta la loro lunghezza, cioè per circa due chilometri. A Racconigi percorrere via Stramiano fino al termine, dove si prende vicolo Olibero, sbucando davanti al campo sportivo. Qui si svolta a destra in fondo al piccolo vicolo sterrato, che sbuca sul piazzale di arrivo.


 Cavalli nel Parco Le Vallere
Cavalli nel Parco Le Vallere


 
share-stampashare-mailQR Codeshare-facebookshare-deliciousshare-twitter
© 2017 - Ente di gestione delle Aree Protette del Po Torinese - p. iva 06398410016